Galassia disoccupata

Provate a percepire il vostro colore, il colore che dareste alla rabbia, alla passione, al dolore. Concentratevi su un giovane, sulla forza vitale, sulle ambizioni che lo portano lontano. nel lavoro, nell’arte e nei sogni. Se questo colore implodesse in una forma ruvida e amorfe, diventando galassia? Se il territorio, in cui quel giovane vive, stringe il suo collo, come se un guinzaglio tenesse a bada un leone? Cane di paglia, siamo dei cani di paglia in una galassia disoccupata.

tecnica/supporto

tela, resine, cementi al quarzo, resine, acrilico su legno

dimensioni in cm – (b)x(h)x(s)

75 x 90

anno

2015

valore stimato

2450€

— rovinose armonie

— pianeti oltre gli schemi

— satelliti occupati

— baciano la materia

— disoccupate melodie

— il mondo in una pioggia di colori

— inebriano le galassie

— innamorarsi ancora

— mari spaziali